Condivisione

La condivisione di pensieri, opinioni ed esperienze di reciproco sostegno sono fondamentali per la continuità fra la vita scolastica e quella della famiglia. La relazione di fiducia che si deve instaurare crea un ambiente tranquillo e positivo fra i nostri bambini.

Per far sì che ciò avvenga, la scuola propone vari momenti di condivisione attraverso incontri per dare e ricevere informazioni, scambiare esperienze e consigli:

 
  • Incontri con esperti (psicologi, medici) sulle modalità educative e risoluzione di problemi
  • Momenti conviviali, con invito a pranzo dei genitori
  • Corsi organizzati su interessi e proposte quali primo soccorso, attività artistiche e sportive
  • Collaborazione e coinvolgimento all’interno della scuola in varie attività dei bambini
 

Modulistica

Calendario Scolastico 2019/2020

La Regione Piemonte ha così definito il calendario scolastico delle festività per l’anno 2019/2020:

  • Festa Ognissanti: 1° Novembre 2019
  • Vacanze di Natale: dal 24 Dicembre 2019 al 1° Gennaio 2020
  • 6 Gennaio 2020 – Festa dell’Epifania
  • Vacanze di Pasqua: dal 10 al 13 Aprile 2020
  • Festa dei lavoratori:  1° Maggio 2020
  • 1° e 2 Giugno 2020 Festa della Repubblica
  • Fine attività: 31 Luglio 2020

Domande e Risposte

I bambini possono iniziare l’apprendimento della scrittura, della lettura e del calcolo tra i sei e i sette anni. Le abilità cognitive possono essere introdotte se i bambini hanno precedentemente avuto la possibilità di sviluppare adeguatamente la facoltà del parlare, del coordinamento del corpo nello spazio e di sapersi relazionare con se stessi, gli altri e il mondo circostante.

L’euritmia è una forma di movimento che aiuta a sviluppare la concentrazione, l’autodisciplina, la consapevolezza spaziale, una sensibilità estetica e una sensibilità nei confronti dell’altro.

Nei primi anni di vita l’obiettivo è quello di stimolare il sano sviluppo dell’immaginazione nei bambini. Studi anche recenti, ritengono che le immagini e i suoni che provengono dalla Tv e dai video possano ridurre notevolmente la capacità di immaginare e creare. Per questo motivo ne viene sconsigliato almeno l’uso eccessivo che peraltro può provocare dipendenza.

Il tavolo delle stagioni viene creato da bimbi e maestre. Dà la possibilità ai bambini di osservare e sentire come cambia la natura durante l’arco dell’anno. Oltre ad essere uno strumento educativo è un luogo magico dove creatività, fantasia, colori, capacità diventano fiaba. Contribuisce a rassicurare con il RITMO della natura scandito parallelamente alle feste dell’anno facendo sentire il bambino parte di questa grande meraviglia.

L’inserimento può avvenire in diversi momenti dell’anno.